Eva Mameli Calvino

Nasce a Sassari il 12 febbraio 1886, si laureò in scienze naturali nel 1907 presso l'università di Pavia. I suoi primi lavori riguardarono la fisiologia dell'assimilazione dell'azoto libero, la biochimica e soprattutto la lichenologia. Nel 1920 sposò Mario Calvino, in quel tempo direttore della stazione agronomica sperimentale della repubblica di Cuba nella quale prestò la sua opera come capo del dipartimento di Botanica. In quel periodo si occupò principalmente della fisiologia, anatomia ed ibridazione della canna da zucchero. Nel 1925 rimpatriò con il marito, chiamato a dirigere la stazione sperimentale “Orazio Raimondo” di Sanremo dove assunse la mansione di assistente botanico. Insegnò all'università di Cagliari dal 1926 al 1928 e fu la prima donna in Italia nominata ad una cattedra di botanica. Rinunciò presto però alla carriera universitaria, per poter portare avanti dei lavori di sperimentazione nel settore della floricoltura a Sanremo. Studi di particolare interesse vennero eseguiti nel campo della germinazione di semi di rosa, sulla biologia fiorale delle acacie e sulle malattie delle piante da fiore.
Nel 1951, alla morte del marito, assunse le mansioni di direttore dell'istituto sperimentale di Floricoltura di Sanremo, che mantenne sino al 1959.
Durante questi anni, oltre che ai lavori di direzione, si dedicò intensamente ad ogni problema che emergeva nel mondo floricolo.
Eva Mameli era la madre dello scrittore Italo Calvino e del geologo Floriano Calvino.
I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.
I cookie sono piccoli file di testo che possono essere utilizzati dai siti web per rendere più efficiente l'esperienza per l'utente.

La legge afferma che possiamo memorizzare i cookie sul tuo dispositivo se sono strettamente necessari per il funzionamento di questo sito. Per tutti gli altri tipi di cookie ci serve il tuo permesso.

Questo sito utilizza diversi tipi di cookie. Alcuni cookie sono posti da servizi di terzi che compaiono sulle nostre pagine.

I cookie necessari aiutano a contribuire a rendere fruibile un sito web abilitando le funzioni di base come la navigazione della pagina e l'accesso alle aree protette del sito. Il sito web non può funzionare correttamente senza questi cookie.
I cookie per le preferenze consentono a un sito web di ricordare le informazioni che influenzano il modo in cui il sito si comporta o si presenta, come la lingua preferita o la regione che ti trovi
I cookie statistici aiutano i proprietari del sito web a capire come i visitatori interagiscono con i siti raccogliendo e trasmettendo informazioni in forma anonima.
I cookie per il marketing vengono utilizzati per monitorare i visitatori nei siti web. L'intento è quello di visualizzare annunci pertinenti e coinvolgenti per il singolo utente e quindi quelli di maggior valore per gli editori e gli inserzionisti terzi.
I cookie non classificati sono i cookie che sono in fase di classificazione, insieme ai fornitori di cookie individuali.